Promozione dell'acqua di rubinetto e della sostenibilità negli usi. Case dell'acqua

Dal 2005 il CICMA promuove campagne per l'uso sostenibile dell'acqua

Le campagne promosse dal CICMA per concretizzare i principi sanciti dal Manifesto dell’acqua a sostegno dell' “acqua del sindaco” sono stati finalizzati al coinvolgimento
⇒Sindaci e statuto degli Enti locali
⇒Aziende di gestione del servizio idrico (in particolare quelle pubbliche, controllate dai comuni)
⇒Cittadini: partecipazione attiva al risparmio idrico
⇒Consumatori/utenti dei sevizi.

Le principali campagne:

 

Non farti imbottigliare dalle multinazionali

  Per favorire la conoscenza sulla risorsa e incentivare l'uso dell'acqua di rubinetto rispetto all'acqua in bottiglia, per scoraggiare anche la produzione di rifiuti in plastica e l'inquinamento creato dal trasporto nazionale di acque minerali da una regione all'altra, il Comitato Italiano Contratto Mondiale sull'Acqua ha promosso per primo nel 2005 la campagna " Non lasciamoci imbottigliare dalle multinazionali ".

La Cooperativa Altreconomia, assieme a Legambiente hanno infatti sostenuto la proposta dando vita a livello nazionale alla Campagna " Imbrocchiamola " - www.imbrocchiamola.org , volta a promuovere l'acqua di rubinetto nei locali pubblici.

La COOP ha promosso nel 2010 la Campagna informativa " Acqua di casa mia ", con l'obiettivo di promuovere un uso consapevole dell'acqua, anche di quella in bottiglia, eliminando comportamenti inutili e riducendo gli sprechi.
Successivamente nel dicembre del 2012 la COOP in collaborazione con Federutility ha lanciato nei propri punti vendita una campagna informativa " Sull’acqua il massimo della trasparenza " con il confronto tra nove parametri per rivelare caratteristiche e qualità dell’acqua del rubinetto.  Vedi il sito: coopambiente.it



Le case dell'acqua

 Sempre con l'idea di supportare la sensibilizzazione sull'uso di acqua del rubinetto, l'altra proposta innovativa del Comitato Italiano Contratto mondiale sull’Acqua, lanciata nel 2007, è stata quella di promuovere l'idea di costruire dei luoghi nei comuni per la promozione dell'acqua pubblica. Tale progettualità è scaturita poi nella nascita del progetto nazionale Case dell'Acqua, che oggi molte aziende e comuni hanno fatto proprio, inserendo nei territori le Case che distribuiscono acqua di rete, refrigerata o aggiunta di anidride carbonica.
Il successo di tale esperienza è stato notevole e il Cicma ha realizzato in alcuni dei comuni coinvolti alcune azioni di sensibilizzazione per il corretto uso di questi servizi. Grazie al sostegno finanziario delle Aziende pubbliche della provincia di Milano (Cap Holding, Ianomi, Tam e Tasm) sono stati realizzati punti di erogazione dell’ acqua di rete, in spazi verdi, come parchi, giardini o spazi pubblici. Alcuni Comuni si sono fatti carico anche di campagne di sensibilizzazione nelle scuole e nei condomini.

La proposta ha trovato un interesse crescente ed in Lombardia sono oggi operative oltre 240 le Case dell'acqua in Comuni di quasi tutte le Province. www.casadellacqua.com

Dal 2013 anche il Comune di Milano e MM, che gestisce il servizio idrico, hanno avviato la realizzazione delle Case dell'acqua in alcune zone della città. comune.milano.it

Dopo la Lombardia altre società di gestione sono oggi presenti in altre Regioni (Emilia Romagna, Veneto, etc) e complessivamente a livello nazionale le case dell’acqua realizzate sono oltre 400.
Nell’ambito degli spazi espositivi di EXPO 2015 è prevista la realizzazione di punti pubblici (fontanelle) di erogazione di acqua di rubinetto grazie ad una convenzione sottoscritta dalle Aziende pubbliche della provincia di Milano.
A livello europeo, il progetto delle Case dell'acqua è stato accolto e promosso, a partire dal 2010, dalle Aziende pubbliche che aderiscono a APE (Associazione europea AquaPubblica) ed alcune Case o erogatori pubblici sono stati istallati in Francia a Parigi ("La Petillante" Eau de Paris ) ed in Belgio a Bruxelles.

ultima modifica: 13/03/2015 Alma P.
Come contribuire
Comitato Italiano Contratto Mondiale sull'acqua - Onlus

Via Rembrandt, 9 - 20147 Milano
Tel:+39/02 89072057 - +39/02 89056946
fax:+39/02 89056946 - cellulare: 3274293815
info@contrattoacqua.it

pec@contrattoacquapec.it

 

back_to_top