07 maggio 2015

Diritto all´acqua e Agenda post-2015

621 organizzazioni hanno aderito alla Campagna lanciata dalla società civile

La Campagna lanciata dalla Coalizione NGO Mining Working Group (MWG) e da the Blue Planet Project   per sollecitare il segretario delle Nazioni Unite ad esplicitare il diritto umano all'acqua almeno nella Dichiarazione che accompagna l'Agenda post-2015, ha ottenuto l'adesione di 621 organizzazioni che rappresentano a vario titolo diversi miliardi di persone nel mondo.

Il Contratto Mondiale dell'Acqua ha sostenuto  presso diverse Reti, in particolare presso quelle aderenti alla piattaforma del FSM sul diritto all'acqua e alla terra, questa azione di advocacy   rivolta al Segretario delle Nazioni Unite e ai rappresentanti degli Stati  per introdurre il diritto all'acqua almeno nel preambolo politico che sintetizza le dichiarazioni di indirizzo degli obiettivi dell'Agenda per lo sviluppo post-2015.

In allegato la lettera inviata agli Ambasciatori presso le Nazioni Unite e la lista delle 621 organizzazioni che hanno aderito.

ultima modifica: 11/05/2015 Alma P.

Immagini

Come contribuire
Comitato Italiano Contratto Mondiale sull'acqua - Onlus

Via Rembrandt, 9 - 20147 Milano
Tel:+39/02 89072057 - +39/02 89056946
fax:+39/02 89056946 - cellulare: 3274293815
info@contrattoacqua.it

pec@contrattoacquapec.it

 

back_to_top