24 giugno 2014

Ecuador. Approvata legge quadro sull´acqua come diritto

L'Ecuador è il primo paese che si dota di un quadro legislativo a tutela del diritto umano all'acqua
Dopo l'inserimento in costituzione del riconoscimento del diritto umano all'acqua e del diritto dell'acqua, il Parlamento dell'Ecuador, dopo lunghe discussioni, martedì 24 giugno ha approvato a larga maggioranza una nuova legge sulle acque che sostituisce quella del 1972, in attuazione della Costituzione e del referendum del 2007.

La legge disciplina i diversi usi delle risorse idriche, ivi compreso l'accesso all'acqua come diritto umano, e formalizza il divieto di ogni forma di privatizzazione della gestione. Inoltre conferisce allo Stato la responsabilità delle questioni idriche e punta a garantire l'accesso sicuro ed equo e la protezione di tutto il ciclo delle acque.
L'acqua è riconosciuta come parte della sovranità alimentare, della tutela dell'ecologia e della produzione.

Alcuni comitati indigeni e contadini ritengono che la proposta non garantisca sufficientemente dai rischi di possibili privatizzazioni
ultima modifica: 29/07/2014 Alma P.

Immagini

Come contribuire
Comitato Italiano Contratto Mondiale sull'acqua - Onlus

Via Rembrandt, 9 - 20147 Milano
Tel:+39/02 89072057 - +39/02 89056946
fax:+39/02 89056946 - cellulare: 3274293815
info@contrattoacqua.it

pec@contrattoacquapec.it

 

back_to_top